Zero Mentale - Biografia

Manrico Baldo (Padova, 1972) – alias Zero Mentale –

Diplomato presso l’Istituto d’Arte P. Selvatico di Padova, si è successivamente laureato in Architettura a Venezia.
Formatosi nella tecnica dell’areografia e nella ricerca di nuovi materiali è in continua evoluzione emozionale tra esperienza e pittura con il nome di Zero Mentale.
Inizia la sua carriera nel 1999, partecipando alla mostra “L’officina sociale – la città visita il cantiere progettuale per il futuro dell’ex stabilimento Paolini & Villani”, organizzata dal comune di Venezia. Specializzato in areografia esegue vari lavori e progetti di design per importanti aziende del territorio veneto, associando esperienze artistiche per decorazione d’interni per locali e negozi.
La realizzazione di pannelli di legno, trattati con fondi appositi, dipinti e poi laccati è l’evoluzione successiva dell’artista che negli anni prende consapevolezza di sé e affina la sua tecnica, perfeziona lo stile, crea una sua unicità artistica. Leggerezza e pulizia del segno, associata ad accurata scelta cromatica, si fondono ad un cromatismo emozionale di forte impatto visivo.
Dal 2005, presentandosi con il nome di “Zero mentale”, Manrico Baldo trasforma le sue sensazioni in istinti, in forme che si sintetizzano in un concetto di annullamento, da cui il nome Zero Mentale, con la volontà di lasciarsi alle spalle le esperienze precedenti a favore di nuove sperimentazioni.

Vive e lavora a Padova.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.